venerdì 26 dicembre 2014

E' arrivata la neve a "Verde quiete"

TORNERA' PRIMAVERA?

  E' giunta la neve a "Verde quiete", l'inverno ormai ha avvolto con le sue braccia gelide  i boschi e le valli, la primavera è lontana e il sole è tiepido e nascosto dietro alla barba di folti nuvoloni che si addennsano all'orizzonte. La notte scende presto e le giornate sono brevi, ma i mesi invernali sono comunque lunghi e freddi. Le provviste sono ben riposte nelle dispense e le tane sono riscaldate dalla fiamma calda di un caminetto acceso. Ci sono animali in letargo che non sanno nemmeno di che colore sia l'inverno, altri che lo sfidano impavidi, come Crostino il protagonista di questa avventura invernale di "Verde quiete". Finchè non la pubblicherò non posso raccontarla, accontentatevi delle immagini e provate ad immaginare cosa sarà mai successo al nostro Orsetto. Posso solo dirvi che ci sono  un orsetto, la neve, due conigli, un merlo, una volpe e una civetta, mescolate gli ingredienti e provate a immaginare la storia. Chi volesse leggerla non ha che da prenotare il libro di "Verde quiete" per i prossimi anni a venire.......naturalmente ci sono anche le cartoline, i segnalibro e le stampe illustrate. Chi fosse interessato alla produzione di "Verde quiete"  può contattarmi al mio indirizzo mail: pannalulu@tiscali.it- www.danielaballestra.it

queste due immagini risultano leggermente più granulose nei colori e nella nitidezza poichè sono state realizzate su carta Fabriano fatta a mano, un tipo di carta molto ruvida che non consiglio per acquerelli destinati alla stampa editoriale. Ho voluto fare una prova, la carta regge bene l'acqua, ma essendo troppo ruvida sporca il colore e lo impasta. In poche parole, la magia dell'acquerello, rischia di diventare una banale tempera. Il tutto peggiora alla luce dello scanner. Preferisco  sempre la mia cara Watercolor 300gr. Fabriano (imbattibile) regge bene l'acqua, non si arriccia e non ti tradisce quando fai qualche sbaglio, insomma, una carta amica, visto che l'acquerello è una delle tecniche più difficili e quando sbagli devi buttare tutto con seguito di imprecazioni a portata di mano....
BRRR....che freddo.....scaldiamoci con una calda tisana