domenica 25 aprile 2010

Innsbruck

con il gigante dagli occhi di cristallo

casa Helbing (Innsbruck)



edificio art deco bavarese (Innsbruck)

orso tirolese a Innsbruck


Fantastico viaggio a Innsbruck nell'estate 2009, via dalla insopportabile movida estiva del paesello in riva al mare (S.Benedetto d.tronto) A Innsbruck, nessuno si sogna di suonare musica da discoteca sotto le civili abitazioni fino alle 6 del mattino. Se qualcuno lo facesse, verrebbe arrestato immediatamente. Ed è proprio questo il punto di forza di questa tranquilla cittadina adagiata tra le montagne del Tirolo, a pochi chilometri dal confine italiano. Tranquillità,eleganza e spazi dove ritrovare se stessi, nella natura e l'arte che si dispiegano magnifiche, nelle splendide architetture, nei parchi verdi e fioriti, dove non si vede una foglia fuori posto: pulizia e ordine sono la normalità. Bellissimi gli scorci, le case in stile art deco bavarese, il museo Swarowsky, l'orto botanico, il castello di Ambras e i paesini dei dintorni (Igls) tutti da visitare.


A Siena, c'è questa curiosa via che non passa inosservata agli amici degli animali
"la poesia di un dolce cagnolino è nel suo semplice esistere e nel suo tempo finito, rimasto intrappolato nel ricordo"
Panna amava abbaiare alla palla che si allontanava sul pelo dell'acqua, rapita dalle onde