martedì 10 gennaio 2017

Signora Neve

L'inverno del 2017 non ci ha risparmiato il nevone siberiano. Tanto per sfatare la credenza che al centro sud il clima è dolce e delicato,  da qualche giorno la neve è qui arrivata  e fiocca con  tenace arroganza  incessantemente. Ha coperto ogni cosa, cancellando strade e sentieri, adagiandosi come una fredda coperta su valli, monti, fiumi e mari.Gli animali della valle sono chiusi nelle loro tane, gli uccellini temerari s'involano alla ricerca di qualche semino da riportare al nido, mentre le lepri corrono ai lati del campo innevato, schive e fuggiasche.
Però come prendersela tanto con la bianca Signora fatata che ci sorprende di nascosto, danzando nell'aria?  E' così bella mentre la guardiamo incantati posarsi su ogni cosa e ci regala una profonda emozione, riconciliandoci con le forze implacabili  della natura.
 La natura  sa dipingere scenari d'incredibile bellezza
 salutiamo la neve regina che quest' oggi regna in cielo e terra.


Quante storie ispira la neve, basta pensare al suo colore: bianco! Bianco come la neve,  e poi bianco come zucchero e come farina, come panna,  e come uno straccio, che a volte, però, può essere anche colorato. Bianco come la neve è il paragone perfetto per indicare "purezza, assenza di colore, candore, morbidezza", e via seguendo. E grazie alla bella neve che oggi mi ha regalato un'emozione ma domani si scioglierà al primo raggio di sole. Tanto per ricordarci che tutto  va via in un attimo, come un miraggio, e scrivere è l'unica cosa che possa restituire al tempo ogni breve passaggio.
Ma chi c'è là fuori sotto una piccola boscaglia?  deve essere Zampa Lesta  che raccoglie la legna per scaldare la tana,  c'è anche  Crostino che da bravo orsetto si è offerto per dare una mano.Bisognerà sapere meglio cosa stanno confabulando, mentre si allontanano, sprofondando le zampe nella neve  con il loro carico di legna. Così, li scruto da lontano, da dietro la finestra, finchè non li vedo sparire all' orizzonte, nella  foschia grigetta. Bisognerà raccontarla questa storia. Ed anche illustrarla. Ma guarda caso è già fatta, precisamente, nel libro "I racconti di Verde quiete"  tra boschi e sentieri.ed. YCP nel racconto "Prima neve a valle incantata"