lunedì 26 febbraio 2018

La magica neve è arrivata a Verde quiete

Aspettavamo la primavera, invece, è arrivata la neve. Ci sono rimaste male pure le mie piante "frettolose" che non vedevano l'ora di vestirsi di fiori e gemme per accogliere la bella stagione. La mimosa prima di tutto, illusa dai primi tepori di un inverno che sembrava essersi risparmiato. L'ho trovata piegata in due sotto  il carico di neve; per rimetterle in piedi ho dovuto faticare non poco, raddrizzandola con l'aiuto di una canna che ora sorregge il suo esile e giovane fusto.  E certo non lo sapeva nemmeno l'albicocco che aveva visto spuntare le rosee gemme dai suoi rami stecchiti. 


Ma il tempo è tutto matto, e cambia idea facilmente. Così eccoci a spalare neve a fine febbraio quando in campagna gli alberi sono già in fiore. Comunque sia, la natura è magica e incantata ed oggi è un'opera d'arte che non ha uguali nello stupore della candida neve.


VERDE QUIETE INNEVATA 


PINO PINETTO

COTONASTRO


ORTENSIE E DATURE AL RIPARO


L'albicocco che credeva fosse già primavera



Nessun commento:

Posta un commento