domenica 15 settembre 2013

pour toujours près de moi


"Pour toujour près des moi" 
per chi ha per sempre nel cuore un cagnolino bianco e ricciolino 
primi schizzi per il progetto libro Tandem Jeunesse su testo dell'autrice Nancy Guilbert
un testo toccante e pieno di poesia, per  tutti coloro che hanno nel cuore un indimenticabile amico con la coda che ha donato tanta gioia e serenità.

La storia narra dell'amore che lega  Anne al suo cagnolino Romeo, nei ricordi dei giorni trascorsi insieme, pieni di struggente nostalgia. Romeo, come tutti i cani, purtroppo avrà una vita più breve della sua amica umana e presto arriverà il giorno in cui dovrà dirle addio per sempre. Ma l'amore di un cane, la sua fedele amicizia, non vanno via per sempre. Così Anne ripensa a tutto i momenti passati insieme e sa che Romeo, seppur invisibile, sarà sempre al suo fianco come un piccolo angelo guardiano..




"Il m’a regardée en penchant sa tête sur le côté et je me suis arrêtée de hurler.
Il a posé sa patte sur mon genou comme pour dire :«Tout va bien, calme-toi. Ce n’est pas si grave, tu recommenceras ton dessin et il sera encore plus réussi »


quando si illustra un libro, si parte sempre da un testo scandito per immagini, occorre stabilire il formato, calcolare le doppie pagine e le singole, lasciare lo spazio per il testo e trovare la soluzione migliore per rendere il concetto espresso dal testo attraverso il disegno. E' importante cercare di dare un taglio originale all'immagine, provare e riprovare diverse situazioni, sviluppare la stessa immagine provando diverse angolazioni e prospettive. A volte si ha già in testa la cosa migliore, altre volte bisogna esplorare tutte le possibili alternative, prima di dire: ok questa è la cosa giusta!
Magari il giorno dopo vorreste rifare tutto, certo, ma deve arrivare il momento in cui abbassare le armi e accettare il proprio lavoro con un minimo di auto stima.

DALLO SCHIZZO ALLA TAVOLA ILLUSTRATA
 In questi giorni ho lavorato duramente per realizzare le prime due tavole per Tandem Jeunesse,  l'ansia di veder prendere forma un'idea è sempre incontrollabile, ed è il motore che agita l'animo di ogni illustratore. Ogni lavoro è una palestra, un esercizio di apprendimento e di affinamento, ogni storia è diversa e richiede soluzioni a sè.
Ma c'è anche la vista che si abbassa e converge con  effetti da cecità imminente, la schiena che duole che ci riporta alla cruda realtà e il bisogno di rivedere la luce del sole ed affilare le unghie per affrontare la giungla del mondo.
Illustrando questa storia ho sentito la presenza costante dei miei due piccoli angeli bianchi: Panna e Lulù che hanno ispirato questa storia.  Nancy Guilbert, autrice del testo, ha saputo interpretare e scrivere i miei sentimenti , traducendoli in una storia dolce e amara che piacerà a  grandi e piccini.
Mi auguro che questa tenera e struggente storia, a cui sono particolarmente legata, possa trovare presto un editore ed arrivare nelle librerie di tutto il mondo. Sognare in fondo non costa nulla. Basta crederci un po' perchè  il miglior modo per raggiungere l'impossibile è credere che sia possibile! E la fortuna arriva quando meno te l'aspetti.

Nessun commento:

Posta un commento